BARI E LA DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA EUROPEA L’UNIVERSITA’ OSPITA IL SECONDO WORKSHOP

Il secondo workshop sul territorio del progetto “Cittadini europei si diventa” si è svolto a Bari il 22 maggio presso la sede della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Bari, aula “Aldo Moro”. Anche questa volta si è potuto registrare un notevole afflusso di pubblico, quasi 200, in gran parte giovani studenti, hanno dimostrato grande interesse all’informazione sugli ultimi sviluppi della democrazia partecipativa a livello di Unione europea.


Dopo i saluti e le raccomandazioni iniziali da parte del Presidente del Consiglio regionale della Puglia, Onofrio Introna e del Presidente del CIME e portavoce dell’Alleanza italiana per l’Anno europeo dei cittadini 201, Pier Virgilio Dastoli, sono intervenuti la Prof.ssa Claudia Morviducci (Università di Roma Tre) e il Dott. Stefano Milia ( CIME). 


Essi si sono rispettivamente focalizzati sul precisare quale è la portata e il valore dei processi e strumenti di democrazia partecipativa, il percorso che ha portato l’Unione europea a includerli gradualmente nel proprio concetto di governance fino alla codificazione nell’art.11 del Trattato di Lisbona e di come i cittadini dovrebbero maggiormente attivarsi per utilizzare a pieno le opportunità offerte.  In particolare, è stato poi approfondito il funzionamento dell’iniziativa europea dei cittadini (ICE) ed esaminate le prime ICE aperte alla firma attualmente. 


Per il partenariato di gestione sull’informazione europea è intervenuto poi il Dott. Stefano Mignogna, del Dipartimento Politiche europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che ha evidenziato i contenuti ed il significato dell’”Anno europeo dei cittadini 2013” e di come le tre istituzioni stanno gestendo la comunicazione legata a tale celebrazione. 


Le conclusioni rispetto all’iniziativa sono state tratte dal Prof. Ennio Triggiani dell’Università degli Studi di Bari, il cui contributo, anche organizzativo, insieme al Centro Europe Direct  della Puglia è stato determinante per la buona riuscita dell’iniziativa. Si sottolinea che all’evento hanno collaborato anche l’AICCRE, l’MFE Bari e il Master in giornalismo. 


Il programma completo dell’evento

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna