Come presentare un ICE

Il primo passo per la presentazione di un’Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) è la creazione di un Comitato dei Cittadini. Il Comitato deve essere composto da almeno 7 persone fisiche, cittadine dell’UE, che abbiano raggiunto la maggiore età e siano residenti in 7 diversi stati membri. Il Comitato designa un rappresentante, ed un supplente, incaricato di parlare e agire a nome del Comitato.

Il Comitato, prima di iniziare la raccolta delle firme, deve chiedere alla Commissione la registrazione dell’ICE, fornendo, in almeno una delle lingue ufficiali dell’UE, informazioni riguardanti: il Comitato, il titolo dell’ICE, l’oggetto e gli obbiettivi. Contemporaneamente o successivamente gli organizzatori possono trasmettere alla Commissione la traduzione della proposta d'iniziativa in altre lingue ufficiali dell'UE.
Prima di caricare le ulteriori traduzioni nel registro, la Commissione accerta che non vi siano incongruenze manifeste e significative rispetto alla versione originale per quanto riguarda il titolo, l'oggetto e gli obiettivi.
Comunque non sarà la Commissione a prendersi in carico l’onere delle traduzioni, questo rimane un attività che deve essere svolta unicamente dai promotori stessi.

Il Registro della Commissione istituito a tale scopo è reperibile sul sito http://ec.europa.eu/citizens-initiative

Devono inoltre essere indicate tutte le fonti di sostegno e finanziamento dell'iniziativa proposta (conosciute al momento della registrazione) il cui importo superi i 500 euro all'anno per sponsor.
Gli organizzatori possono poi fornire a titolo facoltativo anche l'indirizzo del sito web eventualmente creato per l'iniziativa proposta, un allegato (max 5 MB) con informazioni più ampie sull'oggetto, gli obiettivi e il contesto dell'iniziativa proposta ed eventualmente persino la bozza di un atto giuridico (max 5 MB).

Entro 2 mesi dalla data di ricevimento delle informazioni, la Commissione e chiamata a registrare la proposta di ICE, fornendo agli organizzatori un numero individuale di registrazione e rendendola nota al pubblico nel registro, oppure a rifiutare la registrazione. In caso di rifiuto la Commissione informa il Comitato sulle motivazioni che hanno portato a tale decisione.